Le Fate che sbagliano: la Bambina dai Capelli Turchini

Nessun trasposizione cinematografica è riuscita a restituirci la Fata dai Capelli Turchini di Pinocchio. Perché era un’impresa pressoché impossibile.

Innanzitutto il Turchino è un blu scuro, un blu che non ha niente a che vedere con il turchese con cui viene sempre rappresentata. E’ un chiaro riferimento alla Madonna cristiana, avvolta nel blu sempre, che rappresenta la sua umanità.

La Fata si presenta per la prima volta a Pinocchio negandogli aiuto. La Fata è la società che pretende da lui determinate cose, una crescita, e quando lui non lo fa lo punisce severamente.
Con lui usa sia il bastone che la carota, ma soprattutto il bastone lasciandolo morire e mostrandogli la morte.

La Fata all”inizio è una bambina, e dice di essere morta. E’ estremamente legata alla morte. Ogni volta appare quando Pinocchio sta per morire. Ogni lo minaccia con la morte, perché sa che è l’unico modo di farlo ragionare.
Quando Pinocchio l’abbandona, finge di morire di dolore a causa sua. Salvo poi per ricomparire adulta nell’Isola delle Api industriose.

La Fata gli insegna il sacrificio e il lavoro, anche con metodi brutali. E quando lui sbaglia gli chiude violentemente la porta in faccia. La Fata è diabolica, seppur angelica col suo manto turchino. E’ quella figura femminile che traghetta l’uomo nell’età adulta, come la prostituta sacra nel Gilglamesh, Atena nella mitologia greca e Mary Poppins nella fiaba inglese.
E’ un po’ strega, è una signora degli animali che è sempre circondata da servi, la sua magia sta nel controllo e nel potere. E’ anche mutevole di forma ed essenza, passa dall’essere bambina a donna, talvolta assume forma animale.

La Fata di Garrone è abbastanza fedele, specialmente nell’aspetto.

Dall’aspetto pallido, esteticamente bella, mi ha convinto, ma non del tutto. Non ha saputo essere abbastanza profonda, abbastanza diabolica e terrificante, ammiccante e manipolatrice. Specialmente nella sua versione adulta.

La Fata di Gina Lollobrigida nello sceneggiato televisivo rispetta di più questo carattere. Comencini, il regista, però ha voluto renderla la “madre” di Pinocchio, togliendole la valenza più folkloristica e diabolica. Togliendole la morte.

Non potendo accettare il fatto che Pinocchio fosse ingenerato, Comencini lo fa nascere per intervento materno, attraverso il potere femminile della fata. E questa immagine è talmente radicata nel nostro immaginario, che in quasi tutte le trasposizioni è sempre la Fata a rendere Pinocchio vivo. Perchè non riusciamo a pensare alla vita come opera esclusivamente maschile, è anti logico. Perciò la Fata della Lollobrigida è bella, elegante e borghese.

La Fata della Disney infine è proprio uno stravolgimento ottuso e americano. La Fata dai capelli turchini è bionda, è una semplice Blue Fairy.
Esteticamente meravigliosa e suntuosa come tutto il film. Ma opposta a quella originale. Il sessismo della vecchia Disney era alle stelle, quindi la Fata è solo madre, e appare solo per dare la vita. Serve solo a trasformarlo, poi scompare fino alla fine, il suo lo ha fatto, ha dato, dice tanti cari saluti.

In tutte queste trasposizioni la parte della strega non è mai stata realmente trasmessa. La Fata è buonissima, la sua cattiveria talvolta è estrema ed esagerata nel far soffrire Pinocchio, mettendolo alla prova di volta in volta.
In battuta finale fingendo si essere all’ospedale malata, per vedere se finalmente è cambiato.

La crescita di Pinocchio la vediamo solo nella seconda falsa morte della Fata. Se la prima volta Pinocchio si preoccupa perché non sa chi si prenderà cura di lui, mostrando tutto il suo narcisismo. La seconda volta pensa solo a curarsi di lei. E per questo riesce a trasformarsi in un bambino vero.

26 risposte a “Le Fate che sbagliano: la Bambina dai Capelli Turchini”

  1. Sebbene il tuo post sia serio e devo dire affronti l’argomento sotto punti di vista davvero interessanti, non posso non segnalare (è la parte scherzosa di me) la fata Lollo-Marchesini …
    Ovviamente lì c’è la presa in giro della Lollo(brigida) col suo esse’ romana… ma è comunque una apparizione da divinità del teatro greco che appare e parla, interagisce.

    Video YouTube

    Piace a 1 persona

    1. non l’ho inserito perchè non lo conoscevo, grazie mille per lo spunto

      Piace a 1 persona

      1. Se ricordo bene, avviene nei Promessi sposi del trio, sul finale. Puoi immaginare quale sia la sua funzione XD

        Piace a 1 persona

  2. Sì, la Fata è davvero un personaggio inquietante…

    Piace a 2 people

  3. A mio avviso la Fata di Garrone è una delle mie preferite a livello di design proprio perché si avvicina di più al libro. Nel film questa cosa mi ha stupito, credevo che avrebbe fatto come tutti ossia mostrarti una Fata turchina adulta. La Fata delle Disney non lo mai veramente apprezzata e l’ho scritto anche nella recensione. Capisco perché le abbiamo dato diverse caratteristiche e perché abbiano scelto quell’aspetto, ma a mio avviso non ci stava. Tra le altre cose, visto che prima parlavamo di Momo e di Enzo D’Alò, hai visto il Pinocchio del 2012? Un film animato diretto proprio da D’Alò che mostra la Fata Turchina versione bambina e la fa rimanere come tale. Ovviamente ha un comportamento completamente diverso dal libro ma a livello di design ci sta benissimo. Inoltre ti consiglio di recuperare quel film (lo puoi trovare su RaiPlay se non sbaglio) anche se l’unico difetto che ha è una certa canzone (fortunatamente breve).

    "Mi piace"

    1. No, sapevo che Alò aveva fatto un Pinocchio, ma è una vita che lo devo recuperare

      "Mi piace"

      1. Spero che possa piacerti. Io lo apprezzo molto seppur con tutti i difetti che ha. Tra le altre cose, essendo un film per bambini e avendo un clima molto leggero, non mi aspettavo di vedere certe scene. E innvece mi mettono la scena in cui impiccano Pinocchio (anche se lo mostrano facendoci vedere con le ombre e da lontano).

        Piace a 1 persona

        1. No ma infatti sto seriamente pensando di fare un bell’articolo su Alò,

          "Mi piace"

          1. Sì! Io lo adoro e anche se le sue opere hanno diversi difetti, sono opere che vogliono mandare un messaggio, che vogliono parlare al pubblico. Io l’adoro talmente tanto che ho tutti i dvd delle sue opere. E film come Pinocchio e Opopomoz sono purtroppo fuori commercio.

            Piace a 1 persona

            1. più che altro hanno sempre questa malinconia di fondo

              "Mi piace"

              1. Ed è un elemento che rende le sue opere mature. Dal mio punto di vista Momo rimane la sua opera migliore. Poi c’è la Gabbianella e il Gatto che riesce sempre a commuovermi.

                Piace a 1 persona

  4. […] e assolutamente rassicurante. Ma dello stravolgimento del personaggio ne ho già parlato qui https://libriitaliani.wordpress.com/2022/03/06/le-fate-che-sbagliano-la-bambina-dai-capelli-turchini…Ovviamente il capello blu scuro da streghetta, fu sostituito con un capello biondo da […]

    "Mi piace"

  5. Ti posso suggerire di vedere il Pinocchio di Carmelo Bene? La densità dell’oscuro umorismo di Collodi è assolutamente apprezzata ed esaltata e come testimonia lo stesso Bene al Teatro Verdi di Bologna fu un trionfo con un pubblico infantile ( “Adulti abbiate almeno la cura di abdicare”) …la fata di Collodi ricorda espressamente l’iniziazione alla vita di Demetra…così come il tempo esteso della tartaruga occhieggia al paradosso di Zenone (il tempo è la scansione di infiniti attimi) …. Sei vicino molto vicino all’interpretazione che occorre dare a questa figura…bello se approfondisci 🙂

    Piace a 2 people

    1. Devo dire che non lo conosco, grazie quindi per il suggerimento!

      Piace a 1 persona

      1. Grazie a te per l’attenzione 🙂

        Piace a 1 persona

  6. Pinocchio attraversa l’inferno, viene impiccato, pugnalato derubato, truffato, la fata di Comencini è quasi lenitiva del racconto più feroce degli ultimi.

    Piace a 2 people

    1. Si la fata di Comencini è una Madonna, mentre quella di Collodi è anche una Hela, una Persefone

      Piace a 1 persona

  7. Il Pinocchio di Garrone mi è piaciuto tantissimo, forse ha qualche problema di ritmo ma è un film che mi ha davvero incantato.
    Forse è un personaggio troppo contraddittorio e complicato per essere davvero valorizzato in un film: Pinocchio è una storia forse fin troppo ricca di spunti, e nello scegliere cosa tenere e cosa no finiscono sacrificati anche i personaggi.
    Devo dire, però, che Pinocchio non è tra le mie storie preferite: a un certo punto mi sembra quasi grottesco nelle disgrazie che continua a far cadere sulla testa del protagonista! E poi non mi fa impazzire che alla fine diventi un bambino vero quando, in definitiva, un bambino non lo è più.

    Piace a 1 persona

    1. In Fables, fumetto della Dc-Vertigo, gli va peggio: trasformato in bambino vero, non può crescere. E infatti vorrebbe prendere a calci nel sedere la fata turchina XD

      Piace a 1 persona

    2. Il difetto imperdonabile del Pinocchio di Garrone è secondo me il suo Lucignolo

      "Mi piace"

  8. Anch’io ho trovato molta biblicità, soprattutto nel libro.

    Piace a 1 persona

    1. Si, molto di religione cattolica specialmente, non che Collodi fosse particolarmente credente, ma comunque si sente l’influenza della sua cultura.

      Piace a 1 persona

  9. “La sua magia sta nel controllo e nel potere”: ed in questo potrebbe essere una rappresentazione dello stato moderno (che stava nascendo all’epoca di Collodi), che ti da poco ma pretende pressoché tutto… non lo considererei un personaggio positivo, insomma.

    Piace a 1 persona

    1. vox media decisamente

      "Mi piace"

  10. di Pinocchio ho visto solo il cartone della Disney, ma una volta sola da piccolo

    esteticamente preferisco la prima che hai citato

    Piace a 1 persona

    1. esteticamente era perfetta, l’avrei voluta un po’ più diabolica

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: