Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Gli Errori degli Scrittori: 6- LO SPAZIO

Sarà che ho fatto un paio di corsi di regia cinematografica, ma per me lo spazio è una questione importante. Il cinema non è letteratura, va bene, lì il linguaggio è solo quello dello spazio. Un regista che non comprende lo spazio non è un regista. Con la camera devi costruire uno spazio che non esiste e farlo capire ai tuoi spettatori.
Da allora ho una fissa per lo spazio. Lo spazio per me è tutto.

Per questo ho iniziato a cercarlo nella letteratura.

Un errore secondo me è quando in un libro non si capisce il luogo fisico in cui si trovano i personaggi.
E’ difficile, più ancora che nel cinema, mostrare dove si trovino i personaggi. Perché già è difficile chiedere a un lettore di immaginare un luogo. Perciò l’abilità dello scrittore deve essere nel descrivere quello spazio, far capire lo spazio al lettore.
Questa cosa raramente si verifica.

In molti romanzi, anche buoni come la saga di “Captive Prince” ho l’impressione di vedere i personaggi fluttuare in uno spazio non definito. Va detto che il difetto si attenua nei libri successivi. Si vede che è una prerogativa degli scrittori alle prime armi.

In “Fabbricante di Lacrime” è il difetto strutturale maggiore. Non c’è una singola volta in cui un solo personaggio non sembrasse galleggiare a mezz’aria.
I personaggi sono un minuto prima da un capo all’altro della stanza, e un minuto dopo vicini.

Che dopo io mi immagino Goku di Dragon Ball quando si teletrasportava qui e là.

Secondo me la gestione dello spazio fisico è una bella prova. Perché serve una grande logica e una grande abilità per rendere uno spazio fisico oggettivo ben definito.

Anche in un mondo fantastico. In un mondo fantastico, specialmente onirico, bisogna comunque secondo me saper costruire per il lettore uno spazio fisico. Perché già il mondo costruito è difficile, già è complesso, serve un ancora di realtà che risulti un appoggio per il lettore. Il lettore già sta facendo uno sforzo immaginativo, non può fare anche questo tipo di lavoro.
Non può perdere tempo dietro personaggi che fluttuano in aria.

9 risposte a “Gli Errori degli Scrittori: 6- LO SPAZIO”

  1. a me dicono che ho uno stile molto visivo, cinematografico, per cui secondo me io il problema dello spazio non lo sento; poi io mica scrivo romanzi o racconti da vendere, posso permettermi di scrivere stronzate 😀

    secondo me per avere un bello spazio devi anche farti uno schemetto, una piantina o conoscere bene il posto che descrivi
    devi avere un’immagine visiva molto forte, e descrivere bene

    Piace a 1 persona

    1. Sicuramente il linguaggio cinematografico ha influenzato tanto quello letterario. Sinceramente non so indicare in particolare una soluzione che permetta un’efficace gestione dello spazio.

      "Mi piace"

  2. In questo caso si vede l’eccellenza dello scrittore, perché, se cerca di far interagire troppo i suoi personaggi nel loro spazio, descrivendolo, rischia di ritrovarsi nel “tacchino” del tuo precedente post (è sempre un concetto di sintesi), altrimenti con la sua bravura riesce a fare le due cose insieme, e in quel caso (è sempre una questione di classe) ti porta dove vuole lui, insieme ai suoi protagonisti e l’ambiente che li fa proseguire senza perdersi nel vuoto.

    Piace a 1 persona

    1. Sì secondo me la corretta gestione dello spazio è uno degli indicatori di un grande scrittore

      "Mi piace"

  3. Credo che un buon scrittore debba partire dagli spazi (sia chiuso che aperti) per dare alla trama una credibilità anche visiva.
    Forse anche per questo motivo io non riesco a scrivere un romanzo: non ho sufficiente fantasia per crearmi un mondo nel quale inserire i personaggi.

    Piace a 1 persona

    1. ci vuole molta fantasia per essere all’altezza della realtà

      Piace a 1 persona

  4. Eh penso che sia uno dei miei punti più deboli in entrambi i fantasy che ho scritto perché sono la prima che ha immense difficoltà a gestire e immaginare i movimenti nello spazio in quanto persona disprassica. Con la revisione capirò come sistemare questo fatto visto che immagino che potrebbe giocare molto a mio sfavore con determinati lettori. Io in testa in teoria si come è fatto il luogo e come si dovrebbe svolgere l’azione ma ho sempre la sensazione che, quando la metto su carta, sia caotica se è uno spostamento complesso da un certo punto a un altro – per esempio una città in cui magari il posto dove sono diretti i personaggi si trova dall’altro lato rispetto al punto di partenza – e sono consapevole che, anche se un personaggio può teletrasportarsi, ci vuole un minimo di realismo nei movimenti. Ci devo riflettere bene e non è facile.

    Piace a 1 persona

    1. Non non è affatto facile credo che poi per migliorarsi serva tanta tanta pratica. A monte devi fare il ragionamento “in che spazio ci troviamo?”
      Devo dire che con la scrittura da sceneggiatura cinematografica è più facile perché devi immaginare lo spazio prima (esterno notte, interno giorno, ecc). Magari prova con quella.

      Piace a 1 persona

  5. Nel cinema è importante dare la profondità di campo nelle opere, dare una tridimensionalità a quello che si vede, senza appiattire l’ambiente circostante. È una cosa che ho visto mancare in certi blockbuster di oggi, dove gli attori sono spiaccicati davanti a un green screen, ma per esempio è assolutamente presente in Avatar 2, dove la grandezza dei luoghi e i loro spazi sono definiti in maniera strepitosa. Descrivere un luogo non è semplice, a volte bisogna anche informarsi sulla struttura di un edificio o in generale di una città o villaggio. Non tutti hanno questa competenza, ma nel tempo e con l’esperienza alla fine tutto ciò riesce a trovare equilibrio

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: