Off- Topic: non c’è nessun posto come casa

Era il maggio 2014. Sono rimasta bloccata per via dell’Alluvione di Senigallia.
Fortunatamente mi sono venuti a prendere a scuola dei parenti. Ricordo troppo bene quel pomeriggio senza luce e senza speranza. Senza telefono e con solo le canzoni degli Smiths a farmi compagnia.
Ironia della sorte ha voluto che la Regina sia morta proprio questi giorni, mentre io riprendo in mano “The Queen is Dead” degli Smiths per puro caso, mentre sono lontana dalle Marche.

Le Marche non sono la regione più conosciuta d’Italia. Né la più ricordata quando si parla di meraviglie del nostro Paese.
Ma è casa mia. E’ sempre stata casa mia e mai vorrei andarmene.
Io provengo proprio dalle zone che sono state invase dalla tragedia di questi giorni. I luoghi del telegiornale, sono i luoghi in cui passo sempre per andare in un posto o nell’altro.

Amici, parenti, semplice gente che si conosceva di vista, si sono presi in pieno petto quello che nessuno poteva immaginare. Tutto questo mentre io non c’ero. Mentre ero altrove ignara del pericolo reale.

Non so, mi sembra la fine del mondo. E mi sembra che a nessuno interessi davvero.
Mi sembra che alla gente interessi solo buttare in prima pagina la tragedia personale di qualcuno. Vedo solo interesse a strumentalizzare politicamente la cosa.
Per fortuna vedo anche tanta solidarietà da parte della gente, dei volontari e degli amici che si aiutano. Questo un po’ mi consola.

Io personalmente per fortuna non ho subito niente. Ma non riesco a smettere di piangere. Non ci riuscivo. Forse perché ero lontana. Mi sembra che casa mia, la mia amatissima regione, sia stata completamente distrutta. Ponti, strade, persone e famiglie. Mi sembra tutto così evitabile. L’assurdità di dover perdere tutto per una ragione così. Per dover spostare una macchina o per aver ricevuto l’allarme troppo tardi.

Vorrei poter fare davvero qualcosa. Aiutare. Vorrei poter prestare volontariato, ma non ci sono strade percorribili.
Vorrei poter smettere di disperarmi e aggrapparmi a tutto ciò che di positivo c’è stato.

Ma cosa si può fare?
Si è impotenti.
Non è la fine del mondo. Ma come si fa mi chiedo io, dopo una cosa smile, a non pensarlo.

31 risposte a “Off- Topic: non c’è nessun posto come casa”

  1. Ti capisco perfettamente. Sono nato a Mirandola, in provincia di Modena, e sebbene abbia vissuto sempre in Lombardia lì ci sono i miei nonni, zii, cugini e parenti vari; lì, poi, ho passato tantissimo tempo durante le vacanze estive e ho frequentato l’università triennale, per cui sono posti che conosco abbastanza bene e sono per me come una seconda casa. Per quando, quando nel 2012 è venuto il terremoto che ha avuto proprio lì l’epicentro, è come se si fosse mosso il terreno anche sotto ai piedi miei e della mia famiglia. Anche nel mio caso, per fortuna, nessuno si è fatto male e si è risolto tutto con un grande spavento e uno shock che è durato anni, però il terrore, in quelle ore, di non riuscire a mettersi in contatto e non sapere se le persone a cui volevamo bene fossero al sicuro oppure no me lo ricordo bene.
    Così come ricordo, come hai detto anche tu, l’interesse scemare piano piano e una ricostruzione che non è mai partita davvero, lasciando ancora oggi moltissimi edifici crollati, diroccati, pericolanti e puntellati anche nel centro dei paesi. Per fortuna la gente comune, in questi casi, dimostra sempre una solidarietà che scalda il cuore, ma la rabbia di vedere chi avrebbe il potere (e il dovere) di sistemare la situazione non fare nulla è ancora tanta.
    Tutto questo per dire che so cosa stai passando e ti sono vicino.

    Piace a 1 persona

    1. Mi dispiace tanto, quando ti riguarda personalmente è tutta un’altra musica. Conosco una ragazza di Modena che sobbalzare ogni volta sente un tuono perché le ricorda il terremoto

      "Mi piace"

  2. Non posso dire che capisco perfettamente, perché penso che certe cose si possano comprendere solo provandole.. però ricordo un alluvione a Moena qualche anno fa, paesino in val di Fassa dove sono stata in vacanza almeno 10 anni. Vedere le immagini del fango, delle strade che sembrano fiumi, ti fa sempre sentire un po’ impotente, e anche volendo quello che si può fare è soltanto ricostruire dopo..

    Piace a 1 persona

  3. Io in città mia mai avuto sti problemi per fortuna

    Piace a 1 persona

  4. Mi dispiace moltissimo per tutto quello che è successo. Io adoro le Marche, sono il luogo della mia fanciullezza, infanzia, adolescenza. Mio fratello è rimasto sempre legato a Sirolo, non ha mai smesso di andarci.
    Nel guardare le scene devastanti al TG non ho potuto fare a meno di stare male per tutti coloro che hanno subito la tragedia.

    Piace a 1 persona

    1. Sono contenta che tu ami così tanto le Marche, speriamo di riuscire a riparare ai danni che possono essere riparati.

      "Mi piace"

      1. Sì, le amo davvero tanto, speriamo di sì!

        Piace a 1 persona

        1. Speriamo tutti bene. Grazie per il pensiero e per il commento!

          Piace a 1 persona

          1. Figurati, speriamo bene!

            Piace a 1 persona

  5. Io ho avuto a che fare con un paio di terremoti senza grossi danni che mi hanno terrorizzato da piccolo. Non posso immaginare la situazione attuale nelle Marche ma istintivamente la rabbia viene nei confronti di tutti coloro che negano o sottovalutano il cambiamento climatico.

    Piace a 1 persona

    1. Anche quelli che strentalizzano la cosa

      "Mi piace"

      1. I peggiori, solo sciacalli…

        Piace a 1 persona

        1. Ci sono tanti modi per approfittare di una situazione, ma sulla pelle della gente, mamma mia è crudele semplicemente

          Piace a 1 persona

  6. Siamo quasi concittadini se riesci a entrare su http://www.lapancastef.wordpress.com. Di volontari ce ne sono e abbiamo inviato stivali, felpe e tute, oltre a scarpe e ciabatte. Il sindaco di Barbara ha pregato che non vadano i curiosi che fanno foto ma solo volontari. Spero che stavolta i torrenti sul Misa vengono sistemati. Altrimenti dovremmo fare una rivoluzione popolare 😡

    Piace a 1 persona

  7. Mi dispiace per quello che stai passando. Soprattutto per la sofferenza di chi ha avuto la vita distrutta o segnata in eterno da questa tragedia. Questo tuo essere lontana mi ha ricordato una situazione analoga che vissi tanti anni fa, ma ebbi una risposta opposta alla tua.

    Piace a 1 persona

    1. Mi dispiace , che cosa era successo?

      Piace a 1 persona

      1. Vivevo all’estero e ci fu un terremoto in Italia. Quando me lo dissero non ho nemmeno pensato di chiedere dove fosse avvenuto.

        Piace a 1 persona

        1. Mamma mia, capisco il problema, io ero distante ma per fortuna sono rientrata ora.

          Piace a 1 persona

            1. Grazie mille per l ‘interesse e per la solidarietà. Io sto bene, so di essere molto fortunata.

              Piace a 1 persona

  8. Mi dispiace per quell8 che stai soffrendo per la tua terra, credo poi chevquando ci si trova distanti dagli affetti sia ancora più devastante. Nella tua terra è accadu5o davvero il fini mondo, una devastazione come anche in altre z9ne, che si poteva evitare, in questo specifico caso basterebbe la semplice manutenzione per escludere le inondazioni e invece, l’incuria dell’uomo può solo portare a queste catastrofi!!!

    Piace a 1 persona

    1. La cosa peggiore è stata il dibattito politico

      Piace a 1 persona

      1. …eh quello purtroppo non manca mai, non si fermano davanti a niente neppure alle tragedie!!!

        Piace a 1 persona

        1. A una settimana dalle elezioni del resto che aspettarsi

          Piace a 1 persona

  9. Mio padre è di Arcevia e mia mamma era di Porto Recanati….fortunatamente i parenti che stanno lì stanno tutti bene, ma mi dicono quelli di Arcevia che è stato davvero terribile, una cosa mai vista prima

    Piace a 1 persona

    1. Sono contenta che tutti stiano bene

      "Mi piace"

  10. Non ho molto da dire, le tue parole mi colpiscono tanto. Ti mando un abbraccio virtuale ❤️

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille! Lo apprezzo davvero!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: