Perché detesto i film del Marvel Cinematic Universe

Il Marvel Cinematic Universe, abbreviato MCU, ultimamente ha catalizzato l’attenzione del pubblico. Complice una strategia di marketing e un lavoro editoriale senza neanche un capello fuori posto. Niente da dire.
Partendo da Iron Man, il primo film, del lontano 2008, ha costruito una serie di film sui super eroi che portarono ad Avengers. Quest’ultimo a sua volta fu il primo film a raccogliere in sé più super eroi, che fu all’epoca mi ricordo un film di svolta. I film sui supereroi stavano spopolando, ma come stand-alone, e nessuno pensava si potesse fare un lavoro simile al cinema. Gli incassi invece dimostrarono il contrario. E adesso è colpa loro se ovunque ci giriamo, troviamo film sui supereroi.

Quello che non sopporto dei film Marvel è che sono un po’ tutti uguali. Ben fatti, ma mai perfetti. Ben confezionati, ma mai memorabili. Con ritmo a palla, scene d’azione l’una dietro l’altra, dialoghi veloci e scorrevolezza. Quest’ultima fa si che bene o male il film trascorra. Un film che però è quasi sempre mediocre. Mi riferisco a Infinity War, Capitan Marvel, Black Panther, Iron Man 3, Ant Man, gli ultimi Spider Man, gli Avengers…

Sono tutti film con miriadi di personaggi, ritmo e azione che però non lasciano niente. Con qualche tematica sociale più importante gettata lì come tema centrale, vedi la sovrappopolazione in Infinity War, mai più ripresa in Endgame. A coprire e a dare un senso a quello che in fin dei conti è un grosso videogioco. Che non rischia nulla, che a botta sicura confeziona un prodotto che la gente si aspetta.
La cosa più evidente di questa pochezza artistica e concettuale secondo me è l’assenza di villain forti. Tolti infatti Loki e Thanos, i villain marvel sono un po’ tutti uguali, vogliono conquistare il mondo e punto.
Fine.

Altro grosso problema, gli eroi, che sono diventati un po’ tutti uguali. Tony Stark è tipo Elon Musk, un milionario filantropo che praticamente ha creato più danni e più villain di qualsiasi altro personaggio. Capitan America ha la libertà al posto del cervello, ma è buono giusto e retto. Loro due costituivano un equilibrio però abbastanza funzionante, sarà che erano interpretati da due grandi attori. Dopo di loro è stata tutta discesa. Eroi tutti uguali, con qualche problema in famiglia magari, o nel loro passato, ma perfetti e infallibili.
E nel caso di Tom Holland, la recitazione non aiuta, anzi è un handicap. ll ragazzo è pure simpatico, ma quando doveva piangere nell’ultimo film, mi sono proprio vista l’assistente dietro di lui col mentolo per aiutarlo come Stanis LaRochelle.

Alcuni giustificano la pochezza di alcune trame, perché dobbiamo vedere questi film con la logica di una specie di mega serie tv. Nessun problema. Non fosse che la coerenza della trama orizzontale, per così dire, non è pervenuta. Ad esempio, se Thanos poteva prendere tutte le gemme in mezza giornata, come vediamo Infinity War, perché prima manda Lokie e Ronan? Perché ci mette tutto quel tempo a decidersi? Non aveva voglia di alzarsi come me col telecomando della televisione?

Se fosse una serie tv, l’MCU sarebbe “C’era una volta”, ossia un buco alla quale gravita attorno una trama che si è persa per strada molto tempo fa.
Non voglio dire non ci siano buoni film tra quelli marvel, ma sono una netta minoranza (Soldato d’Inverno, Guardiani della Galassia e primo Iron Man, per quanto mi riguarda).

Quindi niente, se in passato ho visto qualche film, adesso proprio mi hanno stancato. La cosa non mi darebbe nemmeno fastidio, non fosse che hanno monopolizzato conversazioni e sale cinematografiche. Ormai incassano solo loro. Cambiando la logica cinematografica. Senza mai permettere a qualcosa di nuovo di uscire. Facendo si che ogni casa di produzione non prenda rischi, ma crei solo sequel e sequel e reboot nei secoli dei secoli. Io sinceramente mi auguro sia solo una fase della sala. Ma penso proprio di no.

35 risposte a “Perché detesto i film del Marvel Cinematic Universe”

  1. Un bel film di supereroi veramente diverso, un antimarvel, che merita di essere visto è code8. https://www.mymovies.it/film/2019/code-8/

    Piace a 1 persona

    1. Non lo conosco. Ma a me piacciono i film di supereroi, non tutti ovviamente. E’ il progetto marvel che non sopporto più.

      "Mi piace"

      1. Marvel sta facendo con i fil quello che ha fatto con i fumetti. E’ partita con alcuni sepereroi storici come l’uomo ragno e i fantastici quattro, capitan america etc. che poi hanno generato una miriade di nuovi personaggi e situazioni che male si attaccavno fra di loro perchè era oggettivamente ipossibile fare quadrare tutto. Gli autori e i disegnatori dei fumetti erano degli impiegati in una struttura industriale con ricambi e avvicendamenti frequenti. Ia marvel ha fatto appunto del fumetto un’industria e sta replicando con il cinema dato che nessuno legge piu qualcosa sulla carta ed il cinema rende molto di piu. Io ho ancora molti numeri di carta degli anni 70 che leggevo allora. Non avrei mai immaginato che ci avrebbero fatto dei film…

        Piace a 1 persona

        1. poi penso tipo film come Eternals e Shang Chi abbiano proprio raschiato il fondo del barile.

          "Mi piace"

  2. A me non sono mai piaciuti i film, ma nemmeno i fumetti, con protagonisti i super-eroi.
    Provo simpatia per molti di loro, perché hanno creato un immaginario collettivo popolare, ma non ne sono affascinato.
    Vedo pochi film, ma già i trailers mi bastano, perché a parte gli effetti speciali, trama e personaggi mi lasciano parecchio indifferente.

    Piace a 1 persona

    1. Io più che altro sono un po stanca capito.

      Piace a 1 persona

  3. Anche io non ne posso più. Ma come tutte le mode, passerà anche questa.

    Piace a 3 people

    1. Speriamo presto. L’ultima fase è un bel pasticcio

      Piace a 1 persona

  4. Continuo a pensare che i fumetti a cui si ispirano sono infinitamente più belli, profondi, appassionanti. Ma forse è l’età! Leggo quelle storie da 40 e rotti anni…..

    Piace a 1 persona

    1. Alcuni fumetti sono molto interessanti, secondo me i film appiattiscono e semplificano troppo le storie di partenza.

      "Mi piace"

  5. Concordo con te. Sono oggettivamente ben fatti, ma hanno monopolizzato troppo e – nonostante mi piacciano i supereroi – anche io mi sono un po’ stancato.

    Penso comunque che rimarranno ancora per molto in giro. I supereroi hanno preso il posto delle divinità greche ed in generale delle narrazioni mitologiche.
    La fame del mito (che è la fame di “senso”) è insaziabile!

    Personalmente spero nell’avvio di un nuovo filone, chissà magari proprio raccontando nuovamente i miti greci o miti di altre culture!

    Piace a 1 persona

    1. Guarda credo che se gli americani mi toccano ancora i miti greci, potrei arrabbiarmi sul serio.

      Piace a 2 people

  6. Forse la verità è che nessuno ha più nulla da dire e se c’è qualcuno che potrebbe farlo ha paura.

    Piace a 1 persona

  7. Non mi sono mai piaciuti i supereroi. Ho visto pochi film di questa nuova ondata, ma non fanno per me. Stanno cavalcando l’onda, come i film western dagli anni ’40 ai ’60. Ma almeno c’è un orgoglio nerd (anche se qui si parla di sfruttamento dei gusti) che finalmente non è più confinato in ambienti ristretti. Si era provato un po’ dalla fine degli anni ’70 con Superman e Flash Gordon, per poi morire con Ghostbusters 2.

    Piace a 1 persona

    1. Si è diventato pop come fenomeno. Penso tu abbia ragione, faranno la fine dei western, almeno lo spero.

      Piace a 1 persona

  8. eh un po’ condivido

    sempre lo stesso canovaccio, ma per me è la disney che come la star wars satura satura finche il tutto non scoppia
    ma secondo me la bolla scoppierà e non se ne sentirà più parlare per diversi anni; un po’ come la batman mania o la bond mania: se noti dopo il boom passavano anni tra un ciclo e quello nuovo

    Piace a 1 persona

    1. Penso che da un punto di vista concettuale la crisi sia evidente. Però finché incassano, la disney produrra queste cose come produce i remake live action.

      Per quanto mi riguarda, per me Batman ormai è l’eterno ritorno dell’uguale. Non ne posso più, l’unico che ho apprezzato è Lego Batman.

      Piace a 1 persona

      1. no dai
        a me piacciono molto i primi film della tetralogia e la trilogia di nolan; anche il nuovo The Batman è figo

        purtroppo mettono in scena sempre gli stessi personaggi

        come la metti in scena una Poison Ivy, che nel realismo è una ecoterrorista (che avvelena?) e nel fantasy è l’avatar delle piante?
        o Clayface o Killer Croc

        "Mi piace"

        1. Ma non sto dicendo che sono brutti film, io personalmente amo quelli di Burton. Però capito dopo 8 Batman anche basta.

          Piace a 1 persona

          1. per me manca il coraggio di variare oltre ai toni i personaggi; Gotham e Batman ne hanno così tanti!

            Piace a 1 persona

            1. no hanno solo abbassato progressivamente i toni dei colori. Sempre più buio

              Piace a 1 persona

              1. qui disagree
                the batman ha toni molto diverso dal sogno di burton per dire

                Piace a 1 persona

      2. Alcuni dei film targati Marvel li ha prodotti la Sony. Tra l’altro ad uno dei film prodotti in sinergia tra Marvel e Sony ho dedicato questo post ironico: https://wwayne.wordpress.com/2018/10/06/venom/

        Piace a 1 persona

  9. Sono felice di non essere l’unico a pensarlo: i film Marvel di maggior successo una trama non ce l’hanno, è tutta azione ma fine a se stessa, che non porta da nessuna parte se non a fare dire una battuta figa al personaggio di cui si deve vendere l’action figure. Non sono film, sono spot lunghi due ore.

    E riguardo alla trama orizzontale… va bene, hai trovato il modo per incassare miliardi ad ogni film. Ma non accetterò mai che il singolo film NON SI CONCLUDA. Va bene COLLEGARE le storie, ma non raccontarle su tre o quattro film diversi.

    La cosa che mi fa veramente arrabbiare, poi, è che qualcuno presenti questi come “i film che stanno salvando il cinema”. A me piuttosto pare che lo stiamo ammazzando.

    Piace a 2 people

    1. Lo stanno salvando perché effettivamente portano la gente in sala. E’ un discorso antipatico, ho lavorato un periodo in una sala cinematografica e ti posso assicurare che vedevamo i film di Checco Zalone come manna dal cielo. Perché permettevano di incassare e di guadagnare, per una volta. Mentre la maggior parte degli altri film già è tanto se vanno in pari. La mia preoccupazione è che ormai il grande incasso lo fanno o questi film, o il comico di turno che porta la gente al cinema. Sempre più di rado vediamo un film come Jeeg Robot, prodotto da un esordiente, che sbanca al botteghino.

      "Mi piace"

      1. Be’, ma quei film salvano loro stessi, nel senso che portano la gente a vedere quei film, e dunque le case produttrici a produrre solo quelle cose.

        Piace a 1 persona

  10. (Ho cercato in tutti i modi di mettere mi piace a questo articolo, ma pare proprio che WordPress non sia d’accordo)

    Piace a 1 persona

    1. Ma tranquillo ti pare

      "Mi piace"

  11. Anch’io li d3testo per i medesimi tuoi motivi, con le loro americanate riescono sempre a rovinare tutte le trame 😌

    Piace a 1 persona

    1. Eh credo il problema sia più radicato. Una questione proprio produttiva.

      Piace a 1 persona

  12. Il problema del marketing è che adesso ha tutta l’attenzione del mondo e, se esce altro, nessuno lo considera. Inoltre il problema di questi film, specialmente nell’ultimo periodo è che non ci provano neanche più. Facciamo un esempio con Iron Man. Era un film con un buon ritmo, un buon cast, una storia semplice ma che funzionava e inoltre un protagonista ben caratterizzato, che inizia come un infame e fa un percorso per migliorare come essere umano. Il problema degli ultimi personaggi è che sono piatti, molto piatti. Non hanno niente che li caratterizza a parte il costume, sono buoni, perfetti e lo stesso vale per i personaggi secondari che non hanno alcuna scrittura. Per non parlare dell’umorismo. Il problema di quest’ultimo è il suo utilizzo. Va bene fare battute ma non mentre c’è una scena in cui le persone rischiano la vita oppure durante una scena drammatica, altrimenti rompe la messa in scena. In realtà ci sono talmente tante cose che non funzionano da rasentare l’assurdo e devo dire che il tuo post è riuscito a sintetizzarne buona parte. Ottimo lavoro!

    Piace a 2 people

    1. Si ormai si vede la catena di montaggio dietro tutto. Adesso sta venendo fuori anche lo scandalo per gli effetti speciali.

      "Mi piace"

      1. Cosa che in realtà neanche mi sorprende a dirla tutta. Visto anche la velocità con cui sfornano questi film ci credo che alla fine gli effettisti non riescano a reare qualcosa di buono e sono costretti a lavorare in maniera disumana.

        Piace a 1 persona

        1. Eh ma con la media di 4 film all’anno, cioè sono troppi, anche da parte degli studi è uno sforzo produttivo insostenibile.

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: