Harry Potter e il Ballo del Ceppo

[ALLERTA SPOILER]

Harry Potter e il Calice di Fuoco è considerato uno dei film migliori della saga.
E io proprio non riesco a capire il perché.
Le uniche scene buone sono quelle finali, al cimitero e poi la morte di Cedric Diggory.

Tutto il resto del film è una specie di commedia liceale da sabato pomeriggio su Italia 1.
Ma soprattutto la cosa che non riesco a perdonare al quarto film è aver lasciato indietro la storia di Barty Crouch Jr, sacrificando tra l’altro un attore di stirpe come David Tennant restringendolo in poche intense scene.

Il fulcro del libro infatti sta nella storia di Barty Crouch Jr, figlio di un uomo di potere di destra e reazionario come Barty Crouch. Metafora di un figlio drogato che viene vissuto come una vergogna dal padre. E che rovina con la sua reputazione l’ascesa al potere di Barty Crouch, pronto per diventare Ministro della Magia. E che voleva concedere agli Auror il permesso ti utilizzare le Maledizioni senza perdono contro i Mangiamorte. I due hanno un rapporto terribile. Il che spiega anche la forte vicinanza che Barty Jr. sente con Voldemort, abbandonato dal padre anche lui. Entrambi sono assassini del proprio padre, e la dipendenza di Barty Crouch Jr spiega anche il fascino e la presenza schiacciante di Lord Voldemort, il perché abbia tanto seguito.
Sarebbe stato facile anche da accostare a Amos Diggory, che invece è un buon padre, mostrarlo, farci vedere le differenze tra tutti questi personaggi che finiscono per incontrarsi.
Barty Crouch Jr è prigioniero del padre, scampato ad Azkaban e dato per morto, grazie all’intervento della madre. Sotto costante controllo della Maledizione Imperius. E quando finalmente riesce a liberarsi dal padre, libera la sua intelligenza e la sua ferocia, riuscendo addirittura a sconfiggere e imprigionare un Auror come Malocchio.

Barty Crouch Jr è feroce, assieme a Bellatrix Lestrange tortura i Paciock fino alla follia, pur di trovare Voldermort dal quale entrambi sono dipendenti. Esattamente come due tossici folli in cerca di una dose. La metafora è palese.

Tutto questo è stato tagliato per mettere mezz’ora di Ballo del Ceppo.
Che nel libro sarà lungo al massimo due capitoli. Che certo ci fa capire l’evoluzione del rapporto tra Ron e Hermione. Ma tutto sommato poteva essere quantomeno ridotto. Nel film dura un’intera mezz’ora. Il regista Mike Newell al tempo subentrò al serio Cuaron, che non era piaciuto molto ai bambini. Così i produttori decisero di prendere un regista di commedie e fare una commedia adolescenziale. Newell non ci da la magia, se non quando è strettamente necessario. Cerca di avvicinare la storia alla realtà. E facendolo si perde il nocciolo della questione.
Non mostrandoci la fine di Barty Crouch Jr. messo nel silenzio dal Ministro della Magia, costretto dal bacio del dissennatore a diventare un vegetale. Un Bary Jr che nonostante sia uno dei mangiamorte più terribili, cattura la nostra pietà.
Nel film si può sapere che fine fa?
Concedo a Mike Newell il merito della scena del cimitero, e della morte di Cedric, che sono oggettivamente ottime. Ma per tutto il resto si è perso il fulcro della narrazione stessa.
In nome di quattro adolescenti in abito elegante che bisticciano.

7 risposte a “Harry Potter e il Ballo del Ceppo”

  1. The Patel twins from Harry Potter.

    I remember them.

    What I liked about J.K. Rowling’s Harry Potter books is that they were like Shakespeare’s plays- even the minor characters were interesting and seemed real and had a life of their own like the major characters.

    Piace a 1 persona

  2. Concordo con te che in questo film la trama del libro è stata mutilata e stravolta. Come il fatto che Barty Crerouch Jr. è già a piede libero dall’inizio del film, quando in realtà stava appena appena iniziando a liberarsi dall’Imperio del padre. Ma si sa, nel kolossal cinematografico hanno anche “dimenticato” tutta la questione degli elfi domestici… Però anche io lo considero il migliore dei film, perché, a parte l’ultima prova del labirinto che hanno realizzato col c**o, le altre due sono spettacolari. Non un film infantile come i primi tre, nemmeno troppo “crepuscolare” come gli ultimi. Un buon film, che non c’entra una mazza con il libro, ma che preso a sé non è male. Insomma: dipende come lo si vuole leggere.

    Piace a 1 persona

    • Ma come film a sé stante sganciato dai libri lo trovo al massimo decente. Io sono una di quelle poche persone c reputa davvero buoni i film di Yates, presi dal solo punto di vista registico si intende perché hanno stravolto i libri. Quello di Newell ha dei buoni momenti ma in alcuni punti è troppi stupido

      Piace a 1 persona

  3. Aspetta, davvero c’è chi dice che questo sia il film migliore della saga? No assolutamente no! È proprio da questo film che sono iniziati i problemi, visto che la tematica teenager ha preso poi il sopravvento a discapito delle varie storie. Io considero il terzo come uno dei migliori. Non ci sarà la storia dei Malandrini, ma era un film incredibile.

    Piace a 1 persona

      • Onestamente ho sempre creduto che il film funzionasse benissimo anche senza quella storia. Però stai attenta, una dichiarazione del genere farebbe infuriare tanti fan XD
        (che poi onestamente era davvero dei bulletti. Hanno fatto un gesto nobile con Lupin ma hanno trattato malissimo Piton).

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: